Gesto e Drappier si incontrano per la Milano Wine Week

di drinKing

Domenica è iniziata ufficialmente la Milano wine week. Per tutta la settimana eventi serali, degustazioni, masterclass e presentazioni animeranno la città, attirando appassionati, esperti ed operatori del settore. E così se il distretto Brera – Garibaldi – Solferino si trasformerà nel Franciacorta Wine District, Porta Romana sarà invece per una settimana la terra promessa degli appassionati dell’Oltrepò Pavese. C’è però una grande notizia anche per gli amanti dello champagne. Da Gesto infatti sarà possibile degustare quattro diverse bollicine della maison Drappier in accompagnamento ad altrettanti piatti da abbinare.

 

Non sai cos’è Gesto? Te lo spieghiamo noi!

 

Cos’è Gesto

 

Può una filosofia diventare una catena di ristoranti? A quanto pare sì e il risultato è Gesto: una storia di cibo, sostenibilità e consapevolezza. Tutto inizia a Perugia nel 2014 da un desiderio preciso di Martina Lucattelli: innovare l'industria alimentare, partendo da un approccio alla vita più sostenibile.

Una partenza con un budget risicato ed una esperienza limitata nel settore, ma che non hanno impedito al progetto di crescere e consolidarsi nel tempo. Oggi i locali sono cinque, di cui due a Milano e un approccio ecocompatibile che traspare in ogni aspetto della gestione. Porzioni piccole per evitare gli sprechi, posate biodegradabili e scarti della cucina utilizzati al bar per preparare cocktail.

 

Gli eventi

 

Durante la Milano Wine Week, da Gesto sarà possibile degustare quattro diversi champagne della maison Drappier in abbinamento alle tapas, marchio di fabbrica del locale e le nuovissime Anti-Tapas.

Se non conosci la maison sappi che i suoi champagne erano i preferiti da Charles de Gaulle, primo Presidente della quinta Repubblica Francese, a cui la Maison ha dedicato una specifica cuvée.

La cantina è attiva dal 1805 e, oltre ad essere la più importante della Côte des Bar, è anche uno dei punti di riferimento in tutta la regione di Champagne. Le bottiglie prodotte annualmente sono più di un milione, di cui circa il 40% ‘remuato a mano’ e la produzione vinicola si estende su 57 Ettari di terreno di cui un terzo in biologico ma, con il grande obiettivo di arrivare al 100% nei prossimi anni.

Insomma due filosofie quella di Drappier da una parte e quella quella di Gesto dall'altra, che si sposano perfettamente. Così come si sposano gli abbinamenti gastronomici pensati per l’occasione.

 

Siete curiosi di sapere qual è lo champagne proposto per il tiradito di ricciola, mango e semi di chia?

 

Non vi resta che andare da Gesto!

  • #sostenibilità
  • #Drappier
  • #champagne


    Condividi su




    Altri Articoli