Su Guttiau, mille idee di ricette su Instagram per il tuo locale

di Francesca Negri


Il pane guttiau è la variante sfiziosa del pane carasau, la sfoglia lievitata, sottilissima e croccante, che nasce nella zona della Barbagia e che è diventata uno dei simboli della Sardegna. Guttiau in sardo significa condito e infatti questa versione di pane carasau prevede l’aggiunta di olio extravergine di oliva e sale.

Oggi da semplice pane dei pastori, il guttiau ha varcato non solo i confini della Sardegna facendosi conoscere un po’ in tutta Italia e in Europa, ma è arrivato persino in Asia, Medio Oriente e Sud America. Il merito va a un’azienda tanto dinamica quando profondamente legata alle tradizioni della propria terra, Guttiau Srl, che negli anni Novanta ha iniziato la produzione di questa particolare declinazione di pane carasau con il brand Su Guttiau. E il successo non tarda ad arrivare.

Gli ingredienti con cui viene preparato Su Guttiau sono solo quattro, scelti con cura attraverso una selezione che è durata anni: semola di grano duro, olio di girasole, sale marino e aromi naturali. Si parte da genuine sfoglie di pane che vengono dorate con l’olio di girasole, un olio leggero e perfetto per la frittura. Una volta cotte vengono fatte sgrondare senza getti d’aria per offrire uno snack che risulti il più asciutto possibile. I passaggi successivi sono la salatura e l’aromatizzazione con prodotti naturali.

Su Guttiau contiene più dell’ottanta per cento di acidi grassi mono e poli-insaturi, tra cui l’acido linoleico, una sostanza molto utile all’organismo (che non è in grado di sintetizzarlo) anche per la produzione di energia per le membrane cellulari e per la sintesi dell’emoglobina. E niente acidi grassi trans, che sono dannosi per la salute perché aumentano il rischio di problemi cardiovascolari.

A mantenere intatte le caratteristiche iniziali di Su Guttiau ci pensano i secchielli nei quali è venduto nell’ho.re.ca. che, una volta aperti sono molto pratici da richiudere, allungando la conservabilità del prodotto.

Il risultato è una golosità che accompagna alla perfezione ogni aperitivo, ma che si presta anche a mille altre preparazioni, dalle più semplici alle più gourmet. L’importante è la creatività e si vede bene su Instagram, dove i guttiau spopolano in ricette di ogni tipo. O semplicemente abbinati ad un'ottima Ichnusa. 

E allora vediamo le idee più curiose, a cui ispirarsi anche per qualche proposta da fare al bar o nei vostri locali.

 

6 idee di ricette per il tuo locale

Il salame di tonno è una ricetta tra le più originali e sfiziose, ideale per i brunch o per gli aperitivi. Loretta Montagner aka Lori.Cooking su Instagram, lo abbina ai guttiau che con la loro croccantezza creeranno un gioco interessante di consistenze, mentre se ci aggiungete anche un’insalta, suggerisce, può diventare un’ottimo secondo.

 
 
 
View this post on Instagram

A post shared by Loretta Montagner (@lori.cooking) on

Salt Fat Acid Heat è una docu-serie che sta spopolando tra gli appassionati di cibo, in onda su Netflix e basta sul libro bestseller della chef e food writer americana Samin Nostrat. A lei lo chef sardo Luca Camboni dedica questo piatto che solo a vederlo fa venire l’acquolina in bocca: polpo grigliato con pane fritto all’aglio, hummus di ceci al nero di seppia, uva rossa, passion fruit, foglie di sedano, praprica, menta a sfoglie croccanti di guttiau.

 
 
 
View this post on Instagram

A post shared by L U C A C A M B O N I (@luca_camboni) on

Altra curiosissima quanto golosa ricetta è quella de I risotti del dugongo, che propone fregola sarda alle vongole veraci, prezzemolo, bottarga di muggine e pane guttiau. E che dire della Millefoglie di pane guttiau di Viviana dal Pozzo? Con formaggio affumicato (la Provola è perfetta, ndr), verdure spadellate, pomodorini crudi e pesto all’acqua è un inno alla voglia d’estate.

 
 
 
View this post on Instagram

A post shared by I risotti del dugongo (@irisottideldugongo) on

 
 
 
View this post on Instagram

A post shared by Cosa ti preparo per Cena? (@vivianadalpozzo) on

Da copiare anche la ricetta di Michela Sorgia aka L’ingrediente segreto su Instagram, che posta una minestra rossa di pesce e cozze, pane guttiau e un pizzico di peperoncino che ha tutta l’aria di saper conquistare il palato al primo assaggio.

 

 
 
 
View this post on Instagram

A post shared by Michela Sorgia (@ingredientesegreto) on

Emilia Romagna e Sardegna unite in un piatto? Detto, fatto, grazie all’idea di Luca Della Corte e alla sua “MilleMortazzaFoglie”, panino “perfetto” – assicura – che accompagna l’insaccato a croccanti sfoglie di guttiau.

 

 
 
 
View this post on Instagram

A post shared by Luca Della Corte (@lucadc68) on

  • #eccellenze a tavola


    Cerchi un distributore di Su Guttiau o vuoi ricevere maggiori informazioni? Contattaci!

    (*campi obbligatori)


    Il nome è obbligatorio.

    Il cognome è obbligatorio.

    Il recapito telefonico è obbligatorio.

    La Ragione Sociale Cliente è obbligatoria.

    Inserire una email valida.

    La provincia è obbligatoria.

    L'accettazione della privacy è obbligatoria.

    Presa visione dell’informativa privacy :


    acconsento all’invio periodico di newsletter volta a ricevere informazioni su prodotti e servizi, o iniziative promosse da Partesa S.r.l.

    Il consenso è facoltativo: posso in ogni momento revocare la mia dichiarazione di consenso a Partesa S.r.l.per la ricezione della newsletter attraverso il link presente all’interno di ciascuna newsletter, così come inviando una mail a privacy@partesa.it

    Invio materiale pubblicitario/promozionale è obbligatorio.

    {{esito}}



    Altri Articoli